farmacianigra

Il fegato e il benessere del nostro corpo

Il fegato, ha un ruolo fondamentale per il benessere del nostro corpo. Pertanto, è estremamente importante seguire una dieta detossinante per il fegato e adottare uno stile di vita adeguato per mantenerlo efficiente.

Il fegato svolge una serie complessa di attività biochimiche ed è essenziale nel metabolismo di molte sostanze:

proteine: la maggior parte delle proteine presenti nel sangue sono prodotte dal fegato;

zuccheri: il fegato elabora gli zuccheri e può immagazzinare il glucosio sotto forma di glicogeno all’interno dei suoi epatociti, che rappresenta una riserva di energia per il corpo;

grassi: il fegato trasforma i grassi provenienti dalla dieta e dai tessuti adiposi. I trigliceridi e il colesterolo sono i più importanti;

vitamine e ormoni: il fegato è coinvolto nel metabolismo della maggior parte delle vitamine ed ha un ruolo nell’equilibrio degli ormoni.

Il fegato Secondo l’Ayurveda

Il fegato è regolato dal Dosha Pitta (fuoco) e può essere equilibrato e nutrito dai sapori dolci, amari e astringenti degli alimenti.

Per proteggere il fegato e favorire la sua detossificazione, secondo l’Ayurveda è importante includere nella dieta alimenti con sapori dolci, amari e astringenti, che possono essere principalmente trovati in verdure e frutta fresca di stagione, nonché nei cereali.

Ad esempio, il sapore amaro può essere trovato nella cicoria, sia nelle radici (in inverno) che nelle foglie. Altri alimenti amari includono i carciofi, il radicchio e i cardi.

Il sapore dolce è presente nelle carote, nella barbabietola, nel finocchio, in tutti i tipi di cavoli, nei porri e nella zucca, così come nei cereali come il riso, l’orzo, l’avena e la polenta.

Il sapore astringente può essere ottenuto dai legumi, dalla barbabietola, dai cachi, dalle noci e dalle nocciole.

Secondo l’Ayurveda, il ghee (burro chiarificato) è il sapore dolce per eccellenza e può riequilibrare la funzione epatica, in particolare la sintesi del colesterolo.

L’olio extra vergine d’oliva crudo è ricco di antiossidanti naturali che favoriscono una corretta funzionalità epatica e non aumenta il colesterolo, anzi aiuta a ristabilire il corretto equilibrio di quello endogeno, che può essere alterato non solo a causa di una cattiva alimentazione, ma anche a causa dello stress.

Le spezie e gli aromi favoriscono la digestione grazie al loro bouquet di sapori. Le principali spezie da utilizzare sono la salvia, il rosmarino, la curcuma, che possono essere aggiunte durante la cottura dei cibi o utilizzate per preparare tisane. Dovrebbero essere evitati i peperoncini piccanti, che possono irritare il fegato.

Fegato, alimenti da evitare

Dovresti evitare i cibi spazzatura, come quelli industriali che contengono grassi, conservanti, additivi e coloranti. Presta attenzione anche al pane confezionato e alla pasta industriale che spesso sono trattati chimicamente.

Le bevande gassate e zuccherate, oltre ad aumentare il gonfiore addominale e causare problemi digestivi, alterano il metabolismo degli zuccheri, soprattutto quello del glicogeno.

Dovresti consumare meno zuccheri raffinati possibile, preferendo quelli integrali che contengono una combinazione di zuccheri anziché solo saccarosio (lo zucchero bianco che si trova comunemente nei supermercati). L’eccesso di saccarosio può affaticare il fegato e il pancreas.

Anche i formaggi e lo yogurt, anche quelli “light”, possono favorire la formazione di AMA (tossine) che ostruiscono i canali (srotas) presenti nel fegato e in tutto il corpo.

Anche il burro, se consumato crudo, ha il potere di ridurre la digestione e può quindi affaticare il fegato.

Altri alimenti da limitare includono insaccati e salumi, cibi fritti e soffritti, bevande alcoliche, caffè e tutte le bevande contenenti caffeina, nonché il peperoncino.

Inoltre, se sei una fumatrice, è importante eliminare il fumo, che può causare non solo problemi respiratori ma anche gravi danni alla digestione a livello di stomaco e fegato.

Chiedimi informazioni contattandomi al 0161770057

Scroll to Top