farmacianigra

Primavera e Ayurveda: consigli per vivere in equilibrio questa stagione

L’arrivo della primavera porta con sé il dosha Kapha, che diventa il principale protagonista di questa stagione. Ma come possiamo allineare i nostri ritmi con quelli della natura? E quali preziosi consigli ci offre l’antica medicina Ayurvedica per affrontare al meglio questo periodo?

Scopriamo insieme in questo articolo come accogliere la nuova stagione e mantenere l’equilibrio con i suggerimenti dell’Ayurveda!


La stagione primaverile porta con sé l’opportunità di rinascita e rigenerazione. Guardando attorno a noi, possiamo notare come la natura gradualmente si risvegli e si colora di nuova vita.

In teoria, dovremmo sentirci noi stessi sempre più vitali e pieni di energia, pronti ad abbracciare il nuovo ciclo che inizia. Tuttavia, per molti, la primavera si accompagna spesso a sensazioni di affaticamento, congestione, allergie, malanni respiratori e un generale senso di stanchezza.

Primavera in Ayurveda.

La primavera secondo l’Ayurveda, soprattutto nella sua prima fase, rappresenta il periodo di Kapha, il dosha che comprende gli elementi Acqua e Terra. Kapha, essendo associato alla struttura e alla stabilità, favorisce la crescita, ma porta anche con sé sensazioni di pesantezza, umidità e accumulo.

È significativo notare che durante la primavera, con l’arrivo dei primi tepori, il ghiaccio inizia a sciogliersi, dando il via a una stagione caratterizzata da umidità e freschezza. Analogamente, all’interno del nostro corpo, le tossine accumulate durante l’inverno iniziano a liquefarsi per essere espulse. Tuttavia, se i canali di eliminazione non sono liberi, questo processo potrebbe essere ostacolato, impedendo un’efficace eliminazione delle tossine.

Come accade in natura quando acqua e terra si mescolano, creando il fango, lo stesso può avvenire nel nostro corpo se non favoriamo il flusso delle tossine liquefatte. Ciò potrebbe manifestarsi attraverso impurità della pelle, ritenzione idrica, rallentamento della digestione, sensazione di pesantezza generale, eccesso di muco, mal di gola e congestione delle vie respiratorie, tra gli altri sintomi.

Adottare alcune precauzioni non solo ci farà sentire più leggeri e energici, ma ci preparerà anche al meglio per l’arrivo dell’estate. Questo ci consentirà di aiutare il nostro organismo nell’eliminare le tossine e sostenere il sistema immunitario.

Consigli Alimentari.

In questo periodo, secondo i principi dell’Ayurveda, si consiglia di optare per alimenti più leggeri rispetto a quelli consumati durante l’inverno. I sapori da privilegiare sono quelli piccanti, amari e astringenti, in grado di bilanciare il dosha Kapha.

Diamo maggior spazio alle verdure fresche e di stagione, come cavoli, verdure a foglie verde scuro, carciofi e asparagi. Evitiamo i latticini, poiché oltre a essere pesanti per il corpo, favoriscono la produzione di muco. Possiamo invece includere fermentati e germogli, simboli della rinascita della vita in primavera, che possono essere facilmente aggiunti alle nostre insalate. Preferiamo cibi non troppo liquidi o oleosi, moderando l’uso dei condimenti rispetto all’inverno, poiché il corpo ha ora bisogno di alleggerirsi e liberarsi della pesantezza accumulata.

Utilizziamo spezie stimolanti come zenzero, pepe nero, chiodi di garofano, cannella e peperoncino, che favoriscono l’eliminazione di liquidi, tossine e muco in eccesso. Un’alternativa vantaggiosa per condire crudo è l’utilizzo di un olio speziato preparato in casa, che può insaporire e bilanciare le qualità pesanti dei grassi.

Adotta una routine.

Per quanto riguarda l’attività fisica, durante la primavera l’Ayurveda suggerisce di praticarla al mattino per incrementare gradualmente i livelli di energia che ci sosterranno per il resto della giornata. Passare più tempo all’aria aperta è altrettanto consigliato per ristabilire il contatto con la natura e percepire il vero senso di risveglio anche dentro di noi.

Mantenere le narici pulite e sgombre è essenziale in primavera secondo l’Ayurveda. Una semplice pulizia quotidiana delle cavità nasali con acqua e sale, seguita da un’applicazione di olio erbale, aiuterà a prevenire congestioni, raffreddori e mal di testa. Per lo stesso motivo, è consigliabile fare gargarismi ogni mattina con acqua tiepida leggermente salata e una spruzzata di Curcuma in polvere, soprattutto in caso di infiammazioni alla gola.

Pensiamo alla nostra bellezza.

Per favorire la circolazione linfatica, è consigliabile eseguire quotidianamente, soprattutto al mattino, una delicata spazzolatura a secco su tutto il corpo. È essenziale anche adottare una corretta routine di pulizia del viso per mantenerlo sempre fresco e radioso, seguita da un’esfoliazione più profonda eseguita settimanalmente. Inoltre, un energico auto-massaggio su tutto il corpo con oli leggeri come Jojoba, Mandorle dolci o Girasole è altrettanto benefico e consigliabile da praticare ogni mattina.

Con questi semplici accorgimenti, possiamo accogliere la primavera con vitalità e benessere, preparandoci per affrontare al meglio la nuova stagione.

Scroll to Top